Delle NERVOSA abbiamo parlato da poco attraverso la recensione del loro nuovo album Agony [QUI il link per andare a leggervela!]. Queste tre tipe tostissime stanno mettendo a ferro e fuoco l’Europa con il tour promozionale del disco: quale occasione migliore per fare quattro chiacchiere con loro? La carinissima chitarrista Prika ha trovato del tempo per noi!

 

Ciao ragazze, mi chiamo Sara ed è un vero piacere avervi qui! Allora, come stanno andando le cose attualmente per le NERVOSA? Il vostro nuovo album Agony è appena uscito e voi ne state spargendo la violenza in tutt’Europa, quindi direi che ve la cavate piuttosto bene!
Ciao Sara! Grazie mille per quest’opportunità e per le tue belle parole, ne sono davvero felice. Siamo in tour in Europa, ora ci troviamo in Romania. Avremo un sacco di concerti fino alla fine dell’anno.

Parliamo di Agony. Come ha reagito il pubblico? Quando tempo ci avete messo per scrivere e registrare i brani? Come pensate che suoni rispetto al vostro album precedente Victim of Yourself?L’abbiamo scritto in due mesi soltanto, non avevamo molto tempo per farlo. Il nuovo album è un po’ più aggressivo, perché ci sono più influenze death metal. Siamo sorprese e felici, perché il feedback è stato davvero positivo.

Ho una curiosità personale sulla bonus track Wayfarer: è qualcosa di ben diverso, anche se si può percepire chiaro e forte il marchio NERVOSA. Dimostra che sapete destreggiarvi bene anche con un lato 70iano-blues: adoro il vostro scream graffiante, ma ho scoperto anche un eccellente cantato clean. Com’è nato questo bel pezzo? Pensate che potremo sentire qualcosa del genere anche nei vostri prossimi lavori?
Ho sempre voluto realizzare un pezzo che mischiasse metal e blues e quando ho sentito Fernanda [cantante e bassista delle Nervosa, NdR] cantare in pulito ne sono stata entusiasta. Gliene ho parlato e la cosa le è piaciuta, dato che anche lei ama il blues, ma la parte a cappella è stata una sua grande idea. Probabilmente un giorno faremo qualcosa del genere, ma non possiamo controllare la nostra ispirazione.
1

La vostra forza e la vostra passione vengono trasmesse in modo chiaro da musica e testi. Potete raccontarci come avete conosciuto la musica estrema e come avete iniziato a suonarla?
Penso che noi siamo nate per il metal… ahahah! A mia mamma piacciono band come Led Zeppelin, Deep Purple, The Police, Pink Floyd ecc., così ho sempre ascoltato quei gruppi. Mio padre suona la chitarra acustica, così mi sono avvicinata a questo strumento.


In quanto donna (nel mio gruppo canto in scream e suono il basso), adoro trovare altre ragazze in un mondo prevalentemente maschile, soprattutto se sembrano essere sincere e hard come voi. Che ne pensate? Avete incontrato difficoltà nel vostro lavoro? Avvertite della pressione, come se doveste provare ‘qualcosa in più’ alla scena metal?
Mi piace scoprire band al femminile e ragazze che suonano bene. Diventerà più comune col tempo. Non mi interessa delle cattiverie che qualcuno dice, io faccio ciò che amo, so solo che ho bisogno di suonare e di continuare a farlo. Le cazzate non sono importanti.

Io non sono un tipo molto femminile, ma non mi dà fastidio se qualcuno preferisce indossare chili di trucco o esibire una scollatura generosa; mi infastidisce solo se diventa qualcosa che ‘si deve fare’ o che ci si aspetta da noi. Cosa pensate delle signorine del mondo metal? Io penso che siano ancora troppo poche e che dovrebbero essere più sicure di sé e cazzute! 😀
Le ragazze possono fare ciò che vogliono. Siamo libere e i corpi sono nostri. Molti uomini suonano senza maglietta ed è davvero sexy quando uno è bello… ahahah! Beh, io suono senza un aspetto sexy perché voglio che la gente faccia attenzione alle nostre canzoni, ma se altre ragazze preferiscono che i tipi prestino attenzione ai loro corpi va bene comunque! Non c’è problema. Tutte le persone sono libere.

Restando sullo stesso argomento, avete dei consigli per le ragazze che vogliono avvicinarsi alla musica estrema?
È per tutti: devi fare quello che ti piace e mandare a fanculo il resto. Non abbandonare ciò che vuoi fare perché la gente ne parla male, perché ci sarà sempre un idiota a sparare cazzate.

Senza dubbio conoscete bene i sommi maestri del thrash metal! Ci sono altri generi che vi piacciono o che suonate, metal o meno? Siete tutte e tre appassionate di thrash o venite da background artistici diversi? Quali sono le vostre maggiori influenze?
Personalmente mi piacciono solo il metal e il blues, ma amo anche i Grand Funk Railroad e Jimi Hendrix, che sono un po’ diversi. Nel metal le mie influenze sono Slayer, Sepultura, Exodus, Destruction, Kreator, Testament, Sodom, Death Angel, Vader, Morbid Angel, Death, ecc.

Avete viaggiato parecchio negli ultimi anni. Cosa potete dirci riguardo alle differenze tra il pubblico dei vari Paesi? Quali posti vi sono piaciuti di più?
Posso dire che il metal è lo stesso in tutto il mondo. Ma in Sud America abbiamo più problemi e difficoltà perché gli Stati sono poveri, noi abbiamo tantissima corruzione, così molte band non ci vengono spesso e quando succede diventa un’enorme festa. Ma i fan sono uguali in tutto il mondo ed è meraviglioso.

3Com’è la situazione artistica e musicale, soprattutto in ambito estremo, in Brasile? È ben accettata e conosciuta o ancora un po’ nascosta ed emarginata?
Mi dispiace un sacco parlare di questo, perché in Brasile c’è tantissima musica diversa, ma adesso ha successo solo la roba schifosa locale ed è una cosa pessima. Però la nostra scena metal è ricca, abbiamo un sacco di band ottime, siamo più underground e indipendenti, ma mi piace perché così è più autentico.

 

Quali sono i vostri progetti futuri? Cosa dobbiamo aspettarci dalle NERVOSA?
Abbiamo tantissimi concerti in giro, ne abbiamo fatti già 70 quest’anno ed entro dicembre ne faremo altrettanti o anche di più. La nostra idea è quella di suonare parecchio in giro per il mondo, abbiamo un tour speciale verso settembre/ottobre, saremo in giro con Destruction, Flotsam and Jetsam ed Enforcer: sarà una festazza tutte le sere e non vediamo l’ora!

Grazie mille per la gentilezza e la disponibilità, spero di fare scream e headbanging con voi un giorno! 😀 Tchau!
Grazie davvero! Spero di vederti nel pogo! Grazie a tutti quanti!!!

 

Se volete leggere o scaricare il testo originale dell’intervista, in inglese e senza correzioni, potete farlo QUI.

Contatti:
Sito ufficiale
Facebook
YouTube
Twitter