A seguito della recensione di “Decennium” abbiamo avuto modo di parlare un po’ con i SEVEN KINGDOMS: a voi la simpatica chiacchierata con Camden Cruz, chitarrista della band!

[wptab name=’ITA’]Ciao, benvenuti su Metalpit.it, è un piacere ospitarvi sulle nostre pagine.
Con questo nuovo album festeggiate un decennio di attività, come vi siete evoluti in questo tempo? Quali sono le maggiori differenze da quando avete iniziato ad oggi?

È soltanto tutta l’esperienza che una band guadagna andando in tour così a lungo e anche pubblicando album. È stata anche la prima volta che avevamo la stessa lineup per una registrazione successiva e anche questo fatto aiuta.

Pur avendo molto apprezzato il vostro ultimo lavoro, non sono propriamente un fanatico del Power Metal classico. Secondo voi qual è la vostra caratteristica che colpisce anche i meno appassionati nel genere?

Penso che abbiamo fatto un buon lavoro nell’emanare la classica “vibrazione” veloce, melodica e molto orecchiabile. Se osservi le recenti pubblicazioni power metal, negli ultimi 5/10 anni c’è un declino abbastanza evidente nel “vecchio sound”, quindi abbiamo pensato che in questo nuovo album fosse una buona cosa, per noi, ricordare a tutti ciò che pensiamo che quel sound sia.

Se doveste descrivere “Decennium” a qualcuno che non vi conosce, come lo descrivereste?

Veloce, melodico, pieno di shred e cori. Compra l’album, non ne resterai deluso! [ride]

Quali sono state le maggiori influenze per questo album e in generale nella vostra carriera?

Sinceramente solo l’amore per il power metal classico. Semplicemente quello!

Da dove arriva la scelta di incentrare la tematica su Games Of Thrones? Quali sono i vostri personaggi preferiti?

All’inizio fu un’idea di Bryan. Era il primo cantante e ancora parte della stesura dei testi degli album. È un grandioso concetto fantasy e puoi tirarne fuori così tante storie ispiranti. Penso che il mio personaggio preferito sia Dany, semplicemente perché è una tipa tosta!

Tornando più sul contemporaneo, siete stati protagonisti di una splendida campagna di fundraising. Il vostro pubblico vi ha supportato enormemente, cosa pensate di questo fenomeno in netta crescita?

Siamo molto grati che tutto sia andato così bene come è successo. Ritengo che il crowdfunding diverrà una parte molto importante per le band negli anni a venire, in quanto dona ai gruppi con cervello e buon senso degli affari l’opportunità di fare di più per sé stessi rispetto a quanto sia mai successo in precedenza all’interno di questa industria.

Quali sono i piani per il futuro? Verrete in Italia? Sono convinto che, dato il nostro background in fatto di Power, qui possiate guadagnare un sacco di fans!

Non appena torneremo a casa dal tour degli Evergrey, mi metterò in moto per organizzare un bel tour europeo assieme ad altre cosette. È ovvio che vogliamo tornare in Italia, sono stati la folla più rumorosa di fronte alla quale abbiamo mai suonato, quando siamo venuti all’Alcatraz di supporto agli Stratovarius.

Credo di aver terminato, vi ringrazio e vi lascio spazio per dire qualsiasi cosa ai nostri lettori.

Grazie a voi per il vostro interesse e tempo! Per favore, date un’occhiata alla nuova uscita dei Seven Kingdoms, “Decennium”, disponibile in tutto il mondo tramite Napalm Records!
[/wptab]
[wptab name=’ENG’]

Hello and welcome on Metalpit.it, it’s a pleasure to host you on our pages.
With this new album you celebrate a decade of activity, how did you evolve during this time? What are the biggest differences between then and now?

It’s really just all the experience a band gains touring for that long, and also putting out records. It was also the first time that we were able to have the same lineup on the next record, so that helps. The band is just better together the longer it’s alive.

Although I admire your last job, I’m not really a fan of classic Power Metal. What is, in your opinion, your trait that strikes even the less enthusiasts in the genre?

I think that we do a good job of giving off that classic vibe that is fast, melodic and very catchy. If you look at recent power metal releases over the last 5-10 years there is a pretty noticeable decline in the ‘old sound’ so we though it would be good for us to remind everyone what we think that sound is with this newest record.

If you had to describe “Decennium” to someone you do not know, how would you describe it?

Fast, Melodic, full of shred and sing alongs. Buy the record, you wont be disappointed! [laughs]

What were the major influences in this album and in general in your career?

Really just the love for classic power metal. It’s as simple as that!

Where does the choice to focus on the Games Of Thrones theme come from? What are your favorite characters?

In the beginning it was Bryan’s idea. He was the first vocalist, and still a part of the lyric writing on the albums. It’s a great fantasy concept and you can get so many inspiring stories out of it. I think my favorite character is Dany simply because she’s a bad ass!

Back to presemt day, you’ve been protagonists of a wonderful fundraising campaign: your audience has greatly supported you, what do you think of this clearly growing phenomenon?

We are just very thankful that it went as well as it did. I think this crowdfunding is going to be a very important part for bands in the coming years. This gives the bands with a brain and also a good sense of business, the opportunity to do more for themselves than ever previous inside this industry.

What are your plans for the future? You will come to Italy? I am sure that because of our Power Metal background, you can find a lot of fans here!

As soon as we get home from the Evergrey tour, I will be working on landing us a nice European tour along with some other things. We of course want to come back to Italy, they were the loudest crowd we have ever played in front of at the Alcatraz supporting Stratovarius.

I think I’m done, thank you and I leave you a space to say anything to our readers.

Thank you for your interest and time! Please check out the newest release from Seven Kingdoms, “Decennium”, available from Napalm Records worldwide! [/wptab]
[end_wptabset]