The Lethal Idols, gruppo sleazy di Novara, un Ep autoprodotto intitolato Here Come The Idols uscito da poco. Li abbiamo visti suonare da vivo al Legend di Milano esibendosi in apertura per Cream Pie e Mr. Riot. Il loro suono dal vivo è davvero elettrizzante. Tia Drake, il bassista, si è messo a disposizione per me e per MetalPit, per raccontarci della band, dei progetti e dei sogni nel cassetto.

Per chi non vi conosce la prima domanda è praticamente un obbligo: Chi sono i The Lethal Idols e come nascono?

T-I Lethal Idols nascono a fine 2015 dalle ceneri di un progetto passato del frontman Hixy Wild che, unendo le forze con Martin Kayth (chitarra), ha deciso di dar vita a questo progetto ispirato all’ondata sleaze della Sunset Strip americana di fine anni 80.

Nel Brano Take a Bite sento un po’ il sound dei Guns n’ Roses, in altri pezzi i primi Motley Crue (tral’altro avete fatto una cover di All In The Name Of), quali sono effettivamente le vostre radici musicali e le vostre influenze?

T-Le influenze ovviamente sono varie per ogni componente del gruppo, dal Glam Punk e Visual Kei di Hixy Wild passando al Jazz e Power Metal di Martin Kayth fino ad arrivare al Funky Fusion di Mark Mapey e al Prog e Goth che sono le mie influenze maggiori.

Come nasce la vostra passione per il rock?

T-Nasce dalla voglia di esprimere ciò che abbiamo dentro e di raccontare le nostre esperienze e i nostri “nervosismi” attraverso il rock, sì, siamo parecchio nervosi! (Risata)

Mi puoi parlare di “Ready To Rock” che suonata dal vivo rende benissimo, specialmente con Hixy Wild che è uno screamer “di razza”?

T-Ready To Rock nasce come nostro secondo inedito, a poche settimane dalla formazione della band, tratto da una composizione di Martin, è stato riarrangiato da ogni componente e Hixy Wild si è inserito in un pezzo che sicuramente esalta le sue caratteristiche vocali.

Come nascono i vostri pezzi? Here Come The Idols è il vostro Ep di debutto sulla scena, quali sono i progetti per il futuro e come vi vedete da qui a dieci anni?

T-Per quanto riguarda il sound l’impronta di Martin è la base da cui poi ognuno aggiunge il suo. I testi sono tutti scritti da Hixy Wild, collaboriamo tanto nel songwriting generale quindi le idee iniziali vengono spesso stravolte per dare vita al brano vero e proprio. Per il futuro abbiamo tante cose in programma (anche troppe), da qui a dieci anni l’obiettivo è quello di sfondare all’estero e di andare via da questo paese.

Sogni da realizzare? magari poter suonare con qualche artista in particolare?

T-Alcune soddisfazioni ce le siamo gia tolte suonando con L.A. Guns, Towers Of London, Chase The Ace e presto con una band francese che non è mai passata in Italia, per ora non aggiungiamo altro!

State riscontrando delle difficoltà ad emergere dall’underground italiano?

T-Nonostante il breve periodo di attività live, dato che ci siamo formati da poco meno di un anno, pensiamo di esserci gia ritagliati il nostro primo spazio nel panorama sleaze underground italiano, con la speranza che il genere riesca a coinvolgere sempre più pubblico in futuro.

Questa è una domanda che in generale faccio spesso: L’ascolto della musica in questa era multimediale, ha cambiato il valore che si da alla musica?

T-Sicuramente l’approccio delle persone nel nostro genere è diventato più da “hobbista” piuttosto che da professionista. Per quanto riguarda gli altri generi la musica è diventata più accessibile
alla massa coi Pro e Contro che ne derivano.

Avete in programma date per i vostri concerti?

T-Dopo aver fatto quasi 20 live in pochi mesi ed aver fatto uscire il singolo Demo(n)s e il primo Ep Here Come The Idols autoprodotti, ci siamo presi una pausa per un imminente cambio di lineup e per comporre nuovi brani da portare dal vivo, niente paura, la pausa durerà davvero poco!

Hai a disposizione tutto lo spazio che vuoi per poter dire quel che ti passa per la testa ai nostri lettori.

T- Prima di tutto un ringraziamento a Valeria e a MetalPit per lo spazio che ci avete regalato (e per la generosa recensione del live al Legend per il release del nostro Ep). Voi lettori potete trovarci su tutti i social network: Facebook, Bandcamp, SoundCloud, Youtube, ReverbNation etc etc. Seguiteci che ci sono tante novità in arrivo!