Stamane, in un lungo post su Facebook, la band ha rilasciato la dichiarazione dell’ormai bassista storico dei finlandesi NIGHTWISH, Marko Hietala, entrato nella formazione nel 2001 a seguito dell’uscita di Sami Vänskä. In questo post spiega che da anni non riesce ad accettare alcuni comportamenti ed esigenze troppo pesanti e ipocriti di grosse aziende verso gli artisti, e in questo anno di quarantena ha avuto modo di riflettere. Invita poi a non prendersela con Tuomas, perché sarebbe “offensivo per entrambi”, e conclude chiedendo a tutti, media e artisti musicali, di non contattarlo e di lascialo in pace. Unica eccezione il chitarrista dei Black Sabbath Tony Iommi, giustificandosi con un comprensibilissimo “gli eroi della propria infanzia hanno la precedenza”.