Giunge alfine il quarto full-length per il gruppo spagnolo celtic folk metal Celtibeerian, intitolato “Deiwos“. Già dal primo ascolto è impossibile non notare un certo cambiamento dal passato. Più che nel modo di suonare, sicuramente più maturo e coraggioso, ma sostanzialmente immutato, sono le tematiche ad essere cambiate, con meno lodi all’alcool (“Looking for Beer“) e testi più rivolti al mondo che li circonda, nonché alcuni piccoli ma importanti cambiamenti nella parte vocale.

Generalmente, infatti, sino ad ora a cantare è stato il bassista Gus, ma in questo album riesce a ricavarsi molto più spazio la voce melodica della violinista Patri, la quale oltre ad aumentare anche solo la presenza come corista, ha ben due canzoni in cui si ritrova ad essere la voce principale.

Una di queste è il primo singolo “The Wolf I Am” che prende spunto dalla vera storia di Marcos Rodríguez Pantoja il quale, ancora bambino, a cavallo tra gli anni ’50 e ’60 crebbe nei boschi assieme ai lupi. L’altra canzone che vede Patri come protagonista è “The Reborn“, formando il duetto probabilmente più melodico del disco, un tipo di sonorità che non mi dispiacerebbe riascoltare anche in futuro.

Ma non sono solo la natura, la musica ed il mondo celtico a farla da padrone nelle sonorità dei Celtibeerian: “Navigium Isidis“, ad esempio, ha un tocco fortemente mediorientale, mentre “Txoria Txori“, conosciuta anche con il nome di “Hegoak“, è una canzone tradizionale basca.

Dal punto di vista dell’utilizzo degli strumenti, si sente l’esperienza maturata in questi anni dai membri del gruppo, che non tentano mai di strafare ma svolgono più che egregiamente i propri compiti. Anche la registrazione in quanto tale non presenta pecche di sorta, a tutti gli strumenti viene data la medesima importanza e, in certi brani, fornisce anche buoni effetti alle voci di Gus e Patri.

In tutto, le canzoni presenti su “Deiwos” sono quindici, per un totale di quasi 48 minuti di ottimo metal da affrontare ballando obbligatoriamente con una birra in mano.



Tracklist:
1. From Deep Waters (Intro)
2. Deiwos
3. Devotio
4. The Wolf I Am
5. The Shadow of the Lynx
6. Fear My Beard
7. The Reborn
8. The Harvest Song
9. Navigium Isidis
10. Puellae Gaditanae
11. Life Goes On
12. Txoria Txori
13. Looking for Beer
14. Gallaecia II
15. The Spirit of Our Inner Nature (Outro)

CELTIBEERIAN - Deiwos
Genre: Folk Metal
Label: Autoprodotto
8.5Overall Score