A New Horizon” è un disco che arriva dritto al punto, sottolineando che in questi otto anni di carriera, i Komatsu hanno creato un’alchimia veramente forte ed efficace.

La band originaria di Eindhoven parte subito a bomba con un riff spaccaossa e mette subito in chiaro le proprie intenzioni, lasciando però alcune sorprese ben nascoste nel corso dell’album.

Questo “A New Horizon” non è infatti tutto fuzz e cattiveria, ma presenta alcune derive più orecchiabili come la desertica Infected, l’atmosferica Walk A Mileo la più settantiana Surfing A Landslide; brani che rendono l’ascolto più dinamico e meno pesante sull’intera durata del disco.

Fatte le dovute precisazioni, il cuore dei Komatsu è uno specchio di quello che si sente nella vigorosa I Got Drive che apre il disco e che fa da rampa di lancio a 10-4 che è un’autentica sassata in bocca, uno Sludge Metal malato, pesante e decadente, che si contamina sull’interessantissima Komatsu e sulla title track A New Horizon; brani che danno aria a tutte le evidentissime influenze della band.

Pur non avendo reinventato la ruota, questi olandesi hanno attitudine da vendere e le idee chiare su che sound portare avanti. Conciliando le buone idee a una produzione valida ma migliorabile e ad un artwork efficace, hanno proposto un disco valido e sicuramente di discreto spessore, che da una valida prospettiva delle potenzialità della band e di quello che con un pizzico di personalità potrebbe essere un gruppo veramente eccellente.

In attesa di trovarli on the road e di poterli godere live, mi sento di consigliarli caldamente agli amanti di band come Clutch, Alabama Thunderpussy, Vista Chino, Fu Manchu, Black Tusk e Bison.

 



Tracklist:
1. I Got Drive
2. Prophecy
3. 10-4
4. Surfing A Landslide
5. Love Screams Cruelty
6. Komatsu
7. Infected
8. A New Horizon
9. Walk A Mile
10. This Ship Has Sailed

KOMATSU - A New Horizon
Genre: Sludge Metal
Label: Argonauta Records
6.8Overall Score
Reader Rating 0 Votes
0.0