Band proveniente da Israele, certamente zona non conosciuta da tutti per il metal non fosse per i connazionali Orphaned Land, i Sintax, formatisi nel non troppo lontano 2010 a Gerusalemme da membri di famose band locali, arrivano a noi con l’album di debutto ‘Sway for a better day’ uscito pochi giorni fa per Inverse Records.

I Sintax ci propongono un genere di metal molto schietto, diretto, senza troppi fronzoli insomma ma, non per questo, poco interessante. L’album, della durata di poco più di mezz’ora, ci propone un suono molto simile a quello dei cari vecchi Pantera e purtroppo però ci si ferma qui, nulla di estremamente nuovo, anche se molto energico. Traccia molto interessante è ‘Let’s get mental‘, della quale è stato anche girato un video pochi mesi fa, la batteria qui è veramente una bomba ed il ritornello non è da meno.

Nel complesso, ‘Sway for a better way‘, è un album piacevole, ben prodotto e con ottime sonorità ma, forse un pochino monotono, ogni canzone è molto simile alla precedente o a quella che la segue e questo non stimola ad ascoltarlo più di un paio di volte. Sicuramente è buono come debutto anche se, a mio parere, la band dovrebbe forse dare un tocco più personale alle proprie canzoni poiché, il potenziale c’è e sarebbe un peccato sprecarlo in cose già sentite negli anni passati.
Discreto ma, non di più.

LINEUP:
Roi Illouz – Chitarra
Yehi Zaken – Voce
Nir Baruch – Batteria
Lemmy Keller – Chitarra
Misha “Kaban” Kachkan – Basso

CONTATTI:
FACEBOOK
SITO WEB