La band Italiana Souls of Diotima si appresta a solcare di nuovo i palchi europeei con la presentazione del suo terzo album: The Sorceress Reveals – Atlantis.Un’album di ben 20 tracce registrato in Svezia presso gli Street Studios. L’album ci narra, tra storia e fantasia, la leggenda di Atlantide, dagli albori fino alla sua rovina.
Pezzi come The Sorceress Reveals ~ Atlantis (Prelude), The Land of The Wind, Stories, Songs, and Celebration fungono da preludio nella storia e sono molto sinfonici ma anche belli a livello tecnico, quindi non solo emozionali, con dei riff nei quali Gianmaria Puledda ed Antonio Fiori danno il meglio di sé con la 6 corde. Seguono Divine Love,Fate and Destiny ,Gold and New Horizons, Gold and New Horizons,The Battle of Giants,Tears of Fury,Zeus Unleashed, Atlas CondemnedOur Atlantis, tutte precedute dal proprio interludio, un collegamento perfetto per raccontare, come se fosse un’unica canzone, l’ascesa di Atlantide. Le parti di tastiere ed anche gli effetti sonori aggiuntivi sono fenomenali ed il tutto viene unito dalle perfette linee di basso che si sanno aggregare perfettamente con la batteria, creando un feeling assoluto tra Antonio Doro e Giorgio Pinna. Infine arriva l’ultima canzone,The Sorceress Reveals ~ Atlantis (Prologue), un pezzo fantastico, pieno di sonorità e di tristezza; ovviamente ‘canta’ la fine di Atlantide.

La cosa che più colpisce di questo album è che l’ascoltatore ha l’impressione di stare in un film; oltre alla voce narrante ‘esterna’ alla band che già crea atmosfera, a volte si sentono i racconti in prima persona e le atmosfere sonore rendono l’ascolto dell’album qualcosa di reale e di inconsueto. La band italiana è riuscita a portare alla luce un’altro capolavoro, grazie anche alla bellissima voce di Claudia Barsi, la quale rendeva l’ascolto dell’album un sogno. Ottimi riff,sinfonie epiche e leggendarie, una fantastica storia da narrare e una voce incredibile: Questo e’ The Sorceress Reveals – Atlantis.